Carne alla griglia Trastevere: il miglior posto dove mangiarla secondo i turisti

Dove mangiare la miglior carne alla griglia a Roma Trastevere? Per scoprirlo, abbiamo fatto una passeggiata in uno dei quartieri più rappresentativi della Città Eterna alla ricerca dell’angus perfetto e, fra le caratteristiche strade di questo scorcio della capitale italiana ci siamo imbattuti in “Aristocampo Trastevere”, in via della Lungaretta, 75.

A meno di 5 minuti a piedi da Piazza Trilussa e ancor più vicino alla splendida Piazza di Santa Maria in Trastevere, il locale ha tutte le caratteristiche della tipica trattoria italiana. Non solo nell’aspetto e negli arredamenti, nella cordialità del personale e nelle fragranze genuine che si respirano nell’aria, ma soprattutto nella qualità e abbondanza dei piatti serviti. Cercavamo dell’ottima carne alla griglia cotta come solo gli italiani, e in particolare i romani, sanno fare: l’abbiamo trovata da Aristocampo Trastevere.

Ma cosa definisce una carne “buona”, “sana”, “ben cotta”? Perché è meglio cucinarla alla griglia che in padella? E perché è meglio mangiarla al ristorante che a casa? Ne parliamo brevemente nelle prossime righe, dove cercheremo anche di spiegare perché è proprio Aristocampo Trastevere la scelta da cui ogni turista che vuole vivere una vera esperienza italiana non può prescindere.

carne alla griglia pollo

Pollo alla griglia

Quali sono i benefici della carne? Quali gli errori da non commettere?

La carne rappresenta sicuramente per la maggior parte degli italiani (e non solo) un elemento insostituibile della propria dieta. Numerose sono infattile proprietà benefiche di questo alimento, che dovresti inserire nella tua dieta almeno un paio di volte a settimana. Questo, se aggiunto al gusto e alle sensazioni di piacere che si provano al palato, rende la carne un’appetitosa protagonista per ogni occasione.

Leggi anche:  La “vera” cicoria romana: orgoglio capitolino

Ovviamente non tutta la carne è uguale, ed è doveroso effettuare almeno un distinguo. La carne rossa proviene da animali da macello adulti come bovini e maiali, mentre quella bianca da animali come il pollo, il tacchino, il coniglio e l’agnello. La distinzione è fatta in base al colore dalle fibre dell’animale, che saranno bianche o rosse a seconda dell’attività muscolare.

Le carni bianche sono una ricchissima fonte di proteine. Difatti, per il loro basso contenuto calorico ed il ricco contenuto proteico, molti dietologi consigliano di inserirle nella propria dieta. Grazie anche all’opera di controllo sul peso, questo alimento non manca mai sulla tavola degli sportivi di tutto il mondo.

La carne rossa invece si distingue per essere un’ottima fonte di ferro, dal contenuto nettamente superiore a quello presente nei cibi di origine vegetale. Utilissime quindi per contrastare le anemie, le carni rosse favoriscono la sintesi di ormoni ed enzimi, hanno effetti positivi sui tessuti e migliorano l’ossigenazione, la crescita e il mantenimento ottimale del nostro corpo. Entrambi i tipi di carne, sono inoltre ricchi di vitamine B.

La carne cucinata alla griglia poi, insieme ad una marinatura effettuata a dovere, aiuta a contrastare gli effetti cancerogeni rispetto ad altri tipi di cotture. Cucinare alla griglia non è tuttavia cosa semplice, e vogliamo quindi darti un paio di dritte per evitare di commettere errori durante la preparazione.

  • La cottura alla griglia avviene molto rapidamente, con il fuoco che arriva dal basso. Non devi quindi confonderti con la cottura al barbecue, che distribuisce il calore in circolo e trattiene il fumo.
  • Occhio perciò alla cottura della parte centrale della carne, in quanto i lati tendono a bruciacchiarsi prima.
  • Non esagerare con le strizzate e le forchettate, o la carne perderà i suoi gustosi e nutrienti succhi.
  • Attenzione infine a non esagerare con il mix di spezie durante la marinatura, pena una perdita del sapore originale del taglio.
Leggi anche:  Spigola alla griglia: informazioni, curiosità e proprietà nutritive

Ristorante carne alla griglia Trastevere: le ricette di Aristocampo Trastevere

Numerosissime sono poi le ricette e le tipologie di carne da preparare alla griglia. Da Aristocampo Trastevere troverai un menu di specialità di carne alla griglia degno del carnivoro più affezionato.

Iniziamo da una delle pietanze che ci ha lasciato maggiormente e piacevolmente sorpresi, nonché la protagonista di questo articolo: la mitica bistecca di Angus! Si tratta di uno dei tagli di carne bovina più prelibati al mondo: è una carne particolarmente grassa, delicata e morbida, che Aristocampo Trastevere importa direttamente dall’Australia, preparandole su griglia su pietra lavica.

carne alla griglia angus

Bistecca di Angus

Altre specialità del ristorante sono poi rappresentate dalle costine di agnello allo scottadito (che vanno mangiate talmente calde da scottarsi le mani, così come suggerisce il nome!), e dall’abbacchio, un’eccellenza tipica del Lazio, che nel 2009 ha ottenuto il prestigioso marchio IGP.

carne alla griglia scottadito

Costine di agnello alla scottadito

Volete di più? Allora provate i saltimbocca alla romana, la coda alla vaccinara e la trippa, veri caposaldi della gastronomia capitolina. Per chi volesse tenersi più leggero, Aristocampo Trastevere offre delle gustose opzioni di carni bianche, come il pollo alla cacciatora oppure la tagliata di petto di pollo con spinaci. Immancabili infine le polpette, e gli straccetti di manzo (nell’esclusiva versione di “Nonna Emilietta) che ogni trattoria dovrebbe offrire.

Ricca anche la scelta dei contorni da accompagnare ai piatti di carne: patate al forno, insalate miste, di pomodori, spinaci, cicoria e zucchine alla Scapece o ancora carciofi  alla giudìa o di stagione alla romana.

Ristorante carne alla griglia Trastevere: perché scegliere Aristocampo Trastevere

Trastevere è il tredicesimo rione di Roma, ed è perennemente popolato da molti turisti stranieri e italiani, man anche da romani locali, grazie alle sue strade caratteristiche e ai suoi palazzi antichi. Se ti ritrovi a passeggiare per Trastevere, non potrai mancare di visitare la Basilica di Santa Maria in Trastevere, l’orto botanico, Villa Farnesina, Palazzo Corsini e Piazza Trilussa. Da non perdere neanche l’isola Tiberina e il mercato di Porta Portese. Se hai dei dubbi su come arrivare in loco, puoi dare uno sguardo a questo link.

Leggi anche:  Burro e alici: ricetta della bruschetta perfetta e dove assaggiarla

E fra tante bellezze, puoi prenderti una pausa assaggiando da Aristocampo Trastevere una delle migliori carni alla griglia di Roma. Certo, nessuno nega che si tratti di una ricetta riproducibile a casa, ma è altrettanto vero che la cura nei dettagli, nell’igiene e nella fase preparatoria che ripone un cuoco professionale ai fornelli non ha rivali quando si vuole realizzare un piatto buono da mangiare, salutare e, perché no, bello da vedere.

Roberto, il proprietario del ristorante, seleziona ogni taglio nella sua macelleria di fiducia, la stessa nella quale acquista carne per sé e per la sua famiglia. Un’ulteriore garanzia sull’affidabilità di questo grazioso locale e del suo staff.

Cosa stai aspettando dunque? Fra te e un’esperienza unica, vissuta in seno a un’ottima bistecca cotta alla griglia c’è solo un click, quello che ti permetterà di prenotare un tavolo da Aristocampo Trastevere.

2018-09-14T15:20:24+00:00